Iura nei passi della tua ragione

Iura nei passi della tua ragione

per altra porta che non sia l’accusa

l’oscuro teico ti segno col sangue

per quella pietra che raccogli ottusa

uomo siccome fede non sarà

Sono la vita che si spegne in te

per generarti

Tu sei la morte che tieni per mano

confuso nell’istante del deserto

senza radici

Potrei morire per un solo istante

per partorirti

tu in quell’istante vivi

per aspettare morte che sarà

per altri abiuri

ed altre apostasie.

 

Commenti chiusi