I sogni di un poeta

Pubblicato il 09 aprile 2013
Noi siamo un’esplosione senza fine.
Evade la mia mente come il vento
come a tornare indietro nella storia
e ripercorro tutto in un momento
fino alla terra che mi generò.
Implodo e mi ribello dal criterio
Non spero più per me di cose belle
Discernere l’agire al desiderio
Non voglio più rincorrere le stelle
Anche se resterò dentro un confine.
Controcorrente implodere e morire
Non voglio più rincorrere le stelle.

Commenti chiusi