Antropopartenope

Pubblicato il 18 dic 2012
Come una dolce musica che si voglia scrostare da tutte le croste del tempo, i pregiudizi, i luoghi comuni, ma soprattutto l’invidia di chi non ha avuto la stessa mitica appartenenza.

Commenti chiusi