LA MIA ANIMA FLEGREA

Copertina la mia anima flegrea

La mia anima flegrea

 

Come l’erba che spunta

timida e dirompente

Come un seme

che trasfuga dal vento

e tra massi di cemento

rivendica il diritto di gemmare

così questa mia anima

che valica confini inesistenti

nell’arido deserto della vita

approda in terra flegrea

rivendica il diritto di progenie.

   

A voi che siete nati in questa terra

Io mostro il palmo delle mani, il dorso

vi invito ad esplorare ad uno ad uno

i solchi della vita

il mio profilo greco

la trama arborea delle vene mie.

   

Amo i silenzi e il tufo piroclastico

mi nutro d’aria se mi reco a Cuma

mi inondo dei profumi del Fusaro

e ascolto i passi dal profondo suolo.

   

Fumi e bagliori

abissi inesplorati

dinanzi a voi il mio grido disperato

così sento il richiamo

in cerca di radici rinsecchite

rivendico il diritto di progenie.

 

Commenti chiusi